Pagamenti

Il pagamento è a 30 giorni data fattura e puoi decidere di pagare con domiciliazione bancaria e postale, bonifico bancario, cbill, bollettino postale da pagare presso gli Uffici postali, gli sportelli bancari convenzionati o dal sito delle Poste Italiane.

La fattura è emessa con cadenza mensile: qualora l’importo calcolato per il mese di riferimento risulti inferiore a 20,00 euro, la fattura sarà emessa, ma l’importo fatturato sarà aggiunto nella bolletta successiva richiedendo un unico pagamento per il totale.

Domiciliazione Bancaria

Il servizio permette al cliente di richiedere l’addebito in conto corrente (SEPA) delle bollette in automatico alla scadenza delle stesse. Questo servizio è molto comodo in quanto evita code agli sportelli e garantisce la puntualità dei pagamenti alla scadenza degli stessi.

Paga velocemente alla sezione Area Clienti

Area Clienti
Accedi subito On-line

Domiciliazione Bancaria

In alternativa scarica e compila il modulo SEPA in tutte le sue parti.

Modulo Mandato SEPA

Invia il modulo SEPA compilato scegliendo il modo che ti è più comodo tra:

  • Indirizzo
    Via Roma 73/A – 35036
    Montegrotto Terme (PD)

  • Email
    Generale all’indirizzo
    afenergia@afenergia.it

  • Fax
    Generale al numero
    049 99 33 455

Altri metodi di pagamento

Paga le fatture scadute anche tramite:

  • Bonifico Bancario
    intestato a: A.F. Energia S.r.l.
    Via Roma 73/A 35036 Montegrotto Terme (PD)

    IBAN: IT 69 S 08610 85770 013000401005
    Banca: Banca dei Colli Euganei
    Causale: numero delle fatture in pagamento

    Oppure:

    IBAN: IT78K0760112100000088390331
    Banco Posta
    Causale: numero delle fatture in pagamento

  • Bollettino Postale
    Versamento sul C/C Postale n. 88390331
    Causale: numero delle fatture in pagamento


    CBill
    Consente di pagare on line gli avvisi di pagamento emessi da A.F. Energia
    CBILL è disponibile su tutti gli Internet Banking degli Istituti Finanziari pubblicati, tablet, smartphone, sportello automatico (ATM)

Invia copia della ricevuta di pagamento scegliendo il modo che ti è più comodo tra:

  • Indirizzo
    Via Roma 73/A – 35036
    Montegrotto Terme (PD)

  • Email Pagamenti
    Ufficio Clienti all’indirizzo
    ufficioclienti@afenergia.it

  • Fax Pagamenti
    Pagamenti al numero
    049 73 31 187

CBILL

CBILL consente di pagare on line gli avvisi di pagamento emessi da A.F. Energia e dalle Pubbliche Amministrazioni che hanno aderito al servizio.
CBILL è disponibile su tutti gli Internet Banking degli Istituti Finanziari pubblicati sul sito www.cbill.it , e su tablet, smartphone, sportello automatico (ATM) e fisico di alcuni Istituti Finanziari.
CBILL è il servizio “intelligente” attraverso cui è possibile gli avvisi di pagamento e ottenere in tempo reale la comunicazione di avvenuto pagamento.
Con CBILL si ha tutto sotto controllo, è semplice, veloce e garantisce la massima sicurezza delle transazioni.

  • Perchè utilizzare cbill?

    1. L’eliminazione delle code agli sportelli per il pagamento
    2. Facilità nel pagamento
    3. Gestione on line dell’intero processo di transazione in modo più sicuro, veloce e tracciabile
    4. Elevati livelli di sicurezza nelle transazioni telematiche;
    5. Disponibilità immediata di una comunicazione di avvenuto pagamento

  • Pochi e facili passi per pagare un bollettino con cbill:

    1. Possono essere pagate solo le bollette che riportano il riquadro CBILL
    2. Accedi al tuo Internet Banking
    3. Vai alla sezione dedicata Pagamenti > Bollettini CBILL
    4. Seleziona l’azienda A.F. Energia e codice identificativo, dall’elenco proposto
    5. Compila i campi richiesti con i dati che trovi nel riquadro sulla tua bolletta o sul bollettino postale
      – codice SIA (se richiesto), che identifica A.F. Energia
      – codice di 18 cifre presente nel riquadro CBILL
      – importo della fattura, inserendo la virgola
    6. Clicca sul pulsante CONTINUA / CONFERMA , controlla i dati riportati nella pagina di riepilogo e conferma la richiesta di pagamento inserendo il PIN dispositivo.

    Il pagamento avviene in tempo reale, non è annullabile e la ricevuta è subito disponibile alla sezione Archivio bollettini.

Ritardi e mancati pagamenti

Ritardi e mancati pagamenti

La bolletta deve essere interamente pagata entro la data di scadenza. Se il pagamento viene effettuato in ritardo, verranno addebitati da A.F. Energia gli interessi di mora (calcolati sui giorni che intercorrono dalla data di scadenza alla data di pagamento) applicando al tasso ufficiale di riferimento previsto all’art. 2 del d. lgs n. 213 del 1998, aumentato di tre virgola cinque punti percentuali, per ogni giorno di ritardato pagamento e senza formale messa in mora da parte del A.F. Energia; inoltre, per i contratti che riguardano le Imprese, i Professionisti e la Pubblica Amministrazione, in caso di ritardato pagamento delle fatture si applicherà alla somma dovuta l’interesse di mora al tasso di interesse stabilito dalla BCE Banca Centrale Europea, aumentato di otto punti percentuali, come da d.lgs. n. 231 del 9 ottobre 2002. In caso di mancato pagamento in applicazione del TIMG delibera ARG/gas n. 99/11 dell’ARERA e s.m.i., A.F. Energia decorsi 10 giorni dalla scadenza del termine di pagamento indicato in fattura, invia al Cliente una comunicazione informandolo che, decorsi 20 giorni solari dall’emissione della stessa senza che sia stato effettuato il pagamento delle somme dovute richiederà al distributore competente la sospensione della fornitura, trascorsi 3 giorni lavorativi dal predetto termine. In caso di mancato pagamento è altresì facoltà di A.F. Energia risolvere il contratto.

Comunicazioni

Comunicazioni

Per Richieste di rateizzazioni, invio di ricevute di pagamento o attività connesse a pratiche amministrative (es. richieste di addebito diretto in conto), Può essere chiesto in forma scritta o via mail.

Comunica la tua richiesta scegliendo il modo che ti è più comodo tra:

  • Indirizzo
    Via Roma 73/A – 35036
    Montegrotto Terme (PD)

  • Email Pagamenti
    Ufficio Clienti all’indirizzo
    ufficioclienti@afenergia.it

  • Fax Pagamenti
    Pagamenti al numero
    049 73 31 187

Rateizzazione del pagamento

Rateizzazione del pagamento della bolletta

La Rateizzazione del pagamento della bolletta può essere richiesto in questi casi:

  1. Se a causa di un malfunzionamento del contatore viene chiesto il pagamento di consumi non registrati dal contatore stesso;
  2. Se al cliente dotato di contatore accessibile è stato chiesto un conguaglio a causa di una o più mancate letture;
  3. Se il conguaglio, sia nel caso di conguaglio dei consumi che di conguaglio tariffario, è superiore al doppio dell’addebito più elevato fatturato nelle bollette a stima, ricevute dopo la precedente bolletta di conguaglio (resta ovviamente escluso il caso in cui la differenza fra addebito fatturato nella bolletta di conguaglio e addebiti fatturati nelle bollette stimate o in acconto sia provocata solo dalla variazione stagionale dei consumi).

Può essere inoltre richiesta, a partire dal 01.07.2016, per i clienti titolari di bonus elettrico e/o gas, la rateizzazione delle fatture, che contabilizzano i consumi riferiti al periodo di agevolazione o quelle emesse durante il medesimo periodo di agevolazione, pur riferendosi a consumi pregressi. Il cliente può avvalersi della possibilità di rateizzare le fatture sopra citate una sola volta nell’arco dei 12 mesi del periodo di agevolazione.

I clienti titolari di bonus sociale possono richiedere la rateizzazione della fattura non pagata al momento della ricezione della costituzione in mora, telefonando al n. 049 5212963 o al numero verde 800 43 99 95 per concordare il piano rateale.
il termine ultimo entro cui il cliente può contattare A.F. Energia per richiedere la rateizzazione, non può essere inferiore a quello previsto per il pagamento dall’articolo 3, comma 3.3 lettera a) del TIMOE e dall’articolo 4, comma 4.2, lettera a) del TIMG. (indicato nella raccomandata di costituzione in mora).

La rateizzazione verrà applicata secondo le seguenti modalità:

  1. La prima rata non può essere superiore al 30% del debito di cui alla costituzione in mora;
  2. Qualunque sia la periodicità negoziata, le rate non possano essere cumulate;
  3. La rateizzazione viene proposta per debiti superiori a 50 euro;
  4. Il piano rateale contiene in modo chiaro e con linguaggio comune le previsioni delle azioni che possono conseguire dal mancato pagamento di una o più rate.

A.F. Energia non è tenuta ad offrire la rateizzazione nei casi in cui la/e fattura/e non pagata/e per cui il cliente titolare di bonus sociale è stato costituito in mora, contabilizzi anche una sola rata riferita ad un piano di rateizzazione già in corso.
Qualora il cliente finale non si attenga al piano concordato e non proceda al pagamento di una o più rate, A.F. Energia, accertato il mancato pagamento, darà corso alle ordinarie procedure di sospensione della fornitura di energia elettrica (ovvero di riduzione di potenza qualora previsto) o di chiusura del punto di riconsegna per sospensione della fornitura di gas per morosità.

Nel caso il cliente finale cambi fornitore nel periodo in cui la rateizzazione, è ancora in corso, si applica quanto previsto all’articolo 13 bis, comma 13bis.6 del TIV e dall’articolo 12 bis, comma 12bis 6 del TIVG.

Nel caso in cui il mancato pagamento riguardi fatture riferite a consumi effettuati durante il periodo di agevolazione, ma emesse dopo che il cliente ha già cambiato fornitore, il venditore non è tenuto al rispetto di quanto previsto dall art. 4.1 della delibera di approvazione di misure ulteriori di tutela per i clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico e/o gas (584/2015/r/com).

INFORMAZIONI