Risparmiare sulla bolletta del gas di casa

Per risparmiare sul riscaldamento di casa occorre intervenire preventivamente e cioè utilizzando alcuni accorgimenti durante la costruzione dell’abitazione, come la coibentazione delle pareti e del tetto; queste operazioni, inoltre, contribuiscono ad aumentare il valore l’immobile.

Quando la casa è già esistente, cioè nella maggior parte dei casi, ci sono comunque valide alternative per poter risparmiare gas:

  1. Si possono ad esempio apporre davanti a ciascun calorifero, tra il termosifone e il muro, dei pannelli riflettenti, si acquistano nei brico e sono economici.
  2. Si possono creare dei cappotti alle stanze con dei materiali isolanti: ciò necessita un lavoro di ristrutturazione della casa; bisogna scegliere materiali naturali, come la fibra di legno o il polistirolo, perché migliorano l’isolamento più degli altri materiali isolanti.
  3. Per risparmiare sul riscaldamento in modo significativo si dovrebbero sostituire le finestre e gli infissi con quelle più attuali a doppio vetro anche termico.
  4. Quando non si possono sostituire le finestre, ponete sotto di esse e sotto le porte i para spifferi classici e i nastri isolanti.
  5. Un altro modo per economizzare in modo certo sulla bolletta del gas, è quello di collegare un termostato per controllare la temperatura della propria abitazione. L’ideale è non superare i 19 gradi o tutt’ al più 19 e mezzo rispetto ai 20 classici. Sentirete la differenza in termini di risparmio, ma non di freddo.
  6. Anche quando si cucina si può risparmiare gas: la fiamma dei fornelli deve essere sotto e al centro della pentola e mai fuoriuscire da essa.
  7. Comune errore inoltre è quello di adoperare parecchia acqua per far bollire un alimento, come la pasta, le patate o le verdure in genere.
    Buona abitudine sarebbe utilizzare la quantità di acqua in proporzione dell’alimento che andiamo a cuocere, magari utilizzando una bottiglia o una caraffa anziché acqua corrente.
    Questa piccola accortezza permetterà contemporaneamente di farci risparmiare sulla bolletta dell’acqua e del gas, poiché una minor quantità d’acqua impiegherà meno tempo ad arrivare in ebollizione.
  8. Utilizzare l’acqua calda solo quando veramente necessario! Si può comunque installare un collettore solare per avere acqua calda per l’intera casa.
  9. Caloriferi, pannelli radianti e termoconvettori devono essere al giusto posto in casa. La loro posizione è scelta in fase di progettazione, ma può essere sempre modificata con l’intervento di tecnici specializzati.
    La corretta collocazione di un radiatore è sotto le finestre, poiché riscaldando l’aria fredda che scende dalla finestra la spinge verso l’alto, riscaldando così la stanza intera.